La maledizione degli anti-PMA (Procreazione Medicalmente Assistita)

E’ una pioggia di cavallette che regolarmente si abbatte sulle nostre vite. Ad ogni passo avanti, alcuni spiriti soffrono di vertigini e si impennano. Ne hanno il diritto. E noi quello di essere stanchi. E’ faticoso il doverli rassicurare costantemente, solo perché hanno paura dei fulmini. Come all’epoca del « matrimonio per tutti », una manciata di deputati conservatori – galvanizzati dalle Associazioni delle famiglie cattoliche e dal Vaticano – si preparano a una marea di emendamenti per rallentare i dibattiti.

Thibault Bazin è uno di loro. Durante la sua giovane vita in qualità di deputato, ha già tentato diverse crociate senza pero’ lasciare il segno: vietare i  chewing-gums all’Assemblea Nazionale, sterilizzare i gatti randagi e permettere la caccia al lupo. Per la revisione delle leggi sulla bioetica ha presentato diverse centinaia di emendamenti (a volte giusto dei copy-past). Da settimane sta facendo ostruzionismo, come un chewing-gum attaccato ad ogni articolo. E poi cosa?

Sappiamo bene, lo sanno bene, tutto il mondo é a conoscenza che queste inondazioni di emendamenti sono inutili. Un singolo argomento sensato è meglio di una pioggia di malafede. La legge passerà. Ma questi deputati non sono lì per migliorare la legge, o addirittura per contrastarla. Sono lì per esistere. Quando si è conservatori, è solamente quando si tratta di questioni sociali che ci si può permettere un bagno di folla. Possiamo capire la loro eccitazione. Che si guardino però dalla maledizione. Non quella che François-Xavier Bellamy teme per la Francia. Bensì quella che colpisce l’anti-liberalismo. Poiché ciò si e’ già avverato più volte.

Chi crede ancora che il mondo stia andando in malora a causa del matrimonio per tutti?

Dopo aver predetto la fine del mondo, sperimentato la gloria fugace e l’ebbrezza dell’ostruzionismo, questi cavalieri dell’apocalisse sono velocemente scomparsi dalla storia. Spazzati via. Dimenticati. Come un attacco di febbre vergognosa. Gli unici sopravvissuti, come C. Estrosi, hanno finito con l’aprire dei centri LGBT nelle loro città per farsi perdonare. Altri, come T. Mariani sono finiti nell’estrema destra. Ma chi si ricorda di Door o Plagnol, che duellavano a proiettili omofobici durante i dibattiti che hanno preceduto l’adozione dei PACs?

Hanno predetto il destino di Sodoma e Gomorra, la fine del mondo, piogge di cenere e una serie di matrimoni tra cugini o con animali. Quando la legge è stata approvata, le loro profezie li hanno resi ridicoli. Il matrimonio è sopravvissuto. Migliaia di coppie hanno trovato la loro felicità grazie a questo contratto più flessibile. La vita ha continuato. Effettivamente un matrimonio tra cugini é stato celebrato  Ma è una storia vecchia che ha riguardato che Christine Boutin,leader del fronte contro la perturbazione dei punti di riferimento familiari.

Al momento del matrimonio per tutti, la signora Boutin è stranamente scomparsa. Per far posto a « Frigide Barjot” (gioco di parole, ndr) e ad una nuova infornata di parlamentari sovraeccitati. Hanno tirato fuori le T-shirts rosa e blu. Hanno ricominciato a urlare alla fine del mondo. Questa volta, la paura del progresso ha incontrato la follia contagiosa dei social network e l’odio verso le istituzioni, fino a traboccare in violenza nelle strade. Lo spirito della forcone che regnava. Parigi che sembrava un campo di battaglia. E la Francia che pensava che fosse una guerra civile. E tutto questo per cosa?

Chi crede ancora che il mondo sia in difficoltà a causa del matrimonio per tutti? Laurent Wauquiez, che divenne il leader di un gruppo di destra settario, non ha mai riacquistato la sua statura nazionale dopo aver condotto queste manifestazioni con il suo impermeabile rosso. Nemmeno quando ha scambiato l’impermeabile con un « gilet giallo », che non ricorda neanche di aver indossato, tanto ama travestirsi.

E’ questa la maledizione che attende François-Xavier Bellamy? Sarebbe nel suo interesse di testare il percorso opposto. Lasciando la destra conservatrice verso un sorprendente percorso di una destra repubblicana, capace di mantenere la calma durante questi dibattiti. Capace di guardare più in là e di elevarsi.

La nostra « famiglia per tutti » è cresciuta. Così come i nostri orizzonti. Le nostre foreste sono in fiamme a causa della deforestazione e del riscaldamento globale. Il pianeta sta morendo di sovrappopolazione e inquinamento. I giovani si alzano e ci chiedono di smettere di consumare il loro futuro. Ed i conservatori pensano di poter salvare il futuro vietando la PMA a tutte? Se lo credono davvero, è questa la loro maledizione. Non quella di coloro che cercano di ostacolare il destino.

Caroline Fourest

Répondre

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion /  Changer )

Photo Google

Vous commentez à l'aide de votre compte Google. Déconnexion /  Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion /  Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion /  Changer )

Connexion à %s